L’esercito italiano vuole raddoppiare la flotta dei droni

Pubblicato su Altreconomia il 4 giugno 2018 DI ILARIA SESANA Lo scorso febbraio il ministero della Difesa ha presentato richiesta per l’acquisto di 20 nuovi velivoli P2HH di produzione italiana che andrebbero a sostituire i modelli più vecchi. La denuncia dell’osservatorio Milex: “Imprescindibile un serio dibattito parlamentare sul ruolo dei droni armati” In piena campagna …

Più droni militari nei cieli del mondo. E l’Italia va al raddoppio della spesa

Guerre e frontiere. 766 milioni è il costo del programma di produzione e acquisto dei velivoli senza pilota (fino al 2023) proposto in campagna elettorale dai ministeri Difesa e Economia. Ora il Parlamento deve decidere Piccoli, veloci e senza pilota, i primi droni progettati per missioni di lunga durata e medie altitudini costruiti da Leonardo-Finmeccanica …

La Difesa: raddoppiare la spesa per 20 nuovi droni armati

L’analisi – L’osservatorio sulla spesa militare: le Camere valutino i rischi e i risvolti etici di aerei senza pilota L’Italia potrebbe presto raddoppiare la sua spesa per l’acquisto di nuovi droni, gli aerei militari a pilotaggio remoto. Passando però da “mezzi spia” a veri e propri bombardieri teleguidati. Dai quasi 700 milioni spesi finora per …

Oltre 1.400 milioni di euro per i droni militari. Come cambia la forma guerra?

1.434 milioni di euro per finanziare i programmi di armamento dell’esercito italiano con i droni militari. Questo è l’ammontare totale della spesa richiesta dal Ministero della Difesa, così come è riportato nel dossier redatto da Milex (l’Osservatorio sulle Spese Militari Italiane). Già 700 milioni sono stati spesi per l’acquisto di velicoli a pilotaggio remoto e …

La guerra dei droni. La Difesa vola troppo alto: dalla sostenibilità alla reale esigenza operativa, troppi dubbi sul progetto da 766 milioni

Pubblicato su La Notizia il 31 maggio DI CARMINE GAZZANINI Dalla reale esigenza operativa fino alla sostenibilità economica, sono tanti i dubbi sul progetto per l’acquisto di 20 nuovi droni (tutti armabili) da parte della Difesa. Durante l’audizione di ieri davanti le Commissioni riunite speciali per l’esame di atti del Governo di Camera e Senato, …

Droni militari, l’Italia ha già speso 700 milioni di euro

Pubblicato su VITA il 30 maggio 2018 Chiamati Apr, Aerei a pilotaggio remoto, potranno trasportare bombe, “ma non c’è stata finora alcuna autorizzazione parlamentare per il loro uso”, denuncia l’osservatorio Mil€x, ricevuto proprio oggi 30 maggio in Parlamento e autore di un dossier che pubblichiamo Di quali e quanti droni rispondono le Forze Armate Italiane? …

Il dossier MIL€X sui droni militari italiani

Pubblicato su Pressenza il 30 maggio 2018 Di quali e quanti droni dispongono le Forze Armate Italiane? Quanto sono costati in tutto, quale il costo di macchina? Quali sono le problematiche legate al programma di acquisizione di venti nuovi droni Piaggio Aerospace (su cui l’osservatorio MIL€X è stato audito proprio oggi – 30 maggio 2018 …

Si taglia tutto, ma mai la spesa per le armi: nel 2018 aumenta del 7%

Articolo di addioallearmi.it del 6 aprile 2018 Tagli alla sanità, ai servizi pubblici, alle pensioni. Tagli ovunque, spesso orizzontali, ignorando le necessità dei cittadini: il tutto nel sacro impegno dei risparmi per le casse dello Stato. Ma nessuno ha pensato di concentrarsi su un capitolo ricco, che non conosce crisi: le spese militari; che nel …

Forze Armate, le anomalie delle missioni all’estero: necessarie per l’intero sistema militare?

Articolo apparso su Money.it il 30 marzo 2018 L’autorizzazione – a Camere sciolte – della missione internazionale in Niger fa discutere; e se queste spedizioni fossero necessarie per mandare avanti l’intero sistema militare italiano? Solo nel 2018 l’Italia ha speso 1,5 miliardi di euro per le missioni all’estero, per un totale di 25 miliardi di …

Siamo costretti a fare le missioni all’estero per mantenere il nostro Esercito

Pubblicato su The Vision il 27 marzo 2018 A inizio gennaio quando le Camere erano già sciolte e l’Italia si preparava ad affrontare i bombardamenti di una campagna elettorale tragicomica, un certo clamore aveva destato l’approvazione di una missione militare italiana in Niger. Grazie ai voti favorevoli di Forza Italia e del Partito Democratico, un …